Ispirazione per perdere peso: Dustin ha perso 77 kg celebrando vittorie

La decisione spontanea che l'ha motivato a perdere peso

Mangiavo in base all’umore e quando ero giù cercavo di sentirmi meglio con il cibo.

Dustin A.

San Francisco, California (USA)

  • Salute
  • Perdere peso

Dustin consiglia…

Sin da quando era all’asilo, Dustin A. è sempre stato il bambino più sovrappeso della classe. "Quando ero in terza media, pesavo 154 kg, e per tutte le superiori quello è stato il mio peso," afferma il 35enne, direttore dello sviluppo per un ente no profit, che abita a nord di San Francisco. "Ero attivo: giocavo a tennis e praticavo il lancio del disco durante le gare di atletica, ma mangiavo anche un sacco di cibo."

Dopo essersi diplomato, Dustin continuava a ingrassare: era arrivato a pesare 225 kg. "Quando cresci come il bambino cicciotello e le persone ti prendono in giro, impari a fartene una ragione e a nascondere le tue emozioni," prosegue. "Mangiavo in base all’umore e quando ero giù cercavo di sentirmi meglio con il cibo."

Poi, circa otto anni fa, le cose cominciarono a cambiare per Dustin. "Trovai lavoro presso un ente per la protezione degli animali, e per la prima volta nella mia vita facevo un lavoro che amavo," afferma. "Cominciai a interessarmi realmente a qualcosa, e questo mi diede una scossa. Questo lavoro mi offrì qualcosa per cui vivere, oltre a me stesso."

E nonostante Dustin fosse così appassionato del suo lavoro, il peso non voleva saperne di scendere. Tutto cambiò quando tre anni fa decise di comprare un’auto nuova. "Volevo comprare una berlina, ma una piccola decappottabile catturò la mia attenzione. Sembrava divertentissima da guidare! Mettendomi al volante, mi sentivo per la prima volta fico," prosegue. "Comprai la decappottabile e, anche se può sembrare sciocco, mi diede una bella spinta morale." Invece di guardare la TV per l’intero weekend, Dustin cominciò a guidare lungo la costa e diventò molto più attivo. "Non ci stavo provando, ma visto che mi muovevo così tanto sono riuscito a perdere 16 kg," afferma.

Sentendosi così bene dopo aver cominciato a perdere peso, decise di iniziare a tenere sotto controllo la sua dieta. "Mi resi conto che stavo mangiando l’intero apporto calorico giornaliero solamente con un pranzo al fast food, e poi mangiavo anche una pizza per cena la stessa sera," prosegue. Dustin si fissò un obiettivo: limitarsi a 2.600 calorie al giorno. "Ho capito che potevo rinunciare a un sacco di cibi," afferma. "Ad esempio, se mi andava la pizza, non sentivo la mancanza del condimento al formaggio o di carne."

Con questi cambiamenti, il peso cominciò a scendere. "Il mio primo obiettivo era scendere al di sotto dei 180 kg," prosegue. "Quando avevo raggiunto i 179, ero emozionato perché potevo comprare una bilancia per la casa. Non sembra niente di straordinario, ma per me il fatto di poter salire su una bilancia e leggere il numero era un grande passo."

Pronto a tenere traccia dei suoi progressi, acquistò un Fitbit Charge HR per restare motivato durante la sua missione. "Camminavo appena 5.000 o 6.000 passi al giorno, non erano abbastanza," afferma. "Quindi ho iniziato a farne 10.000, quindi 13.000, poi 15.000 e ora faccio 20.000 passi al giorno."

Nel giro di otto mesi, Dustin arrivò a pesare 147 kg: era riuscito a perdere 77 kg! "Una delle mie vittorie personali è il fatto che ora posso viaggiare comprando un solo biglietto aereo: prima ero costretto a comprarne due a causa della mia stazza," prosegue. "Io e la mia ragazza siamo andati in Italia per due settimane lo scorso gennaio ed è stato fantastico. Un giorno, ho camminato ben 25.000 passi!" Ma ancora più bello che vedere l’Italia, è stato sentirsi dire dal suo dottore che i suoi livelli di diabete e pressione sanguigna stavano migliorando. "Il mio dottore è rimasto a bocca aperta l’ultima volta che mi ha visto," afferma. "Se riuscirò a scendere sotto i 136 kg, il mio dottore potrà riconsiderare i miei farmaci e ne prenderò di meno: non vedo l’ora!"

GODITI OGNI VITTORIA

"Più ingrassavo, meno mi rendevo conto di ciò che avrei dovuto sacrificare, come riuscire a sedermi al cinema," afferma. "Ma quando ho iniziato a dimagrire, e sono tornato al cinema, è stato un traguardo che mi ha entusiasmato."

NON AVERE PAURA DI MANGIARE

"Se ho fame, mangio," afferma. "Ho capito che se arrivo al punto di avere i morsi della fame, finisco col mangiare tantissimo senza neanche rendermene conto. Ora faccio in modo che questo non accada più."

FAI SEMPRE QUALCHE PASSO IN PIÙ

"Se ho fame, mangio," afferma. "Ho capito che se arrivo al punto di avere i morsi della fame, finisco col mangiare tantissimo senza neanche rendermene conto. Ora faccio in modo che questo non accada più."

Dustin consiglia…

GODITI OGNI VITTORIA

"Più ingrassavo, meno mi rendevo conto di ciò che avrei dovuto sacrificare, come riuscire a sedermi al cinema," afferma. "Ma quando ho iniziato a dimagrire, e sono tornato al cinema, è stato un traguardo che mi ha entusiasmato."

NON AVERE PAURA DI MANGIARE

"Se ho fame, mangio," afferma. "Ho capito che se arrivo al punto di avere i morsi della fame, finisco col mangiare tantissimo senza neanche rendermene conto. Ora faccio in modo che questo non accada più."

FAI SEMPRE QUALCHE PASSO IN PIÙ

"Se ho fame, mangio," afferma. "Ho capito che se arrivo al punto di avere i morsi della fame, finisco col mangiare tantissimo senza neanche rendermene conto. Ora faccio in modo che questo non accada più."

Acquista i prodotti dalle storie