Pensare positivo aiuta a perdere peso? Questa donna ne è la prova.

Dicevo a me stessa, "Anche se sbagli, non devi mollare."

Hayley S.

Amarillo, Texas (USA)

  • Perdere peso

Hayley consiglia…

Una donna giovane, intelligente, di successo e pronta a cominciare la scuola specialistica dovrebbe avere tanta fiducia di sé. Ma nel 2014, per Haley S., 24 anni da Amarillo (Texas), non era così.

"Da fuori sembrava che la mia vita fosse perfetta: avevo appena finito la triennale, stavo per iniziare la specialistica e uscivo con un ragazzo fantastico," afferma Haley. "Ma dentro di me non ero affatto felice. Non mangiavo in modo sano e non mi allenavo, e quando mi guardavo allo specchio non riuscivo a piacermi. Ma nonostante questo, per Haley non è stato facile impegnarsi a migliorare la propria salute. "Pensavo sempre in modo negativo," prosegue. "Ripetevo tra me e me, ‘Beh, la maggior parte degli americani è obesa, che differenza fa?’"

Ma non appena vide che il suo ragazzo Matt si fissò e raggiunse con successo i suoi obiettivi, cambiò idea. "Aveva iniziato a correre e perdeva peso," afferma Haley, "e decisi di trovare la motivazione prendendo esempio da lui. Invece di guardarlo e basta, iniziai a fissare degli obiettivi personali." Ma per farlo aveva bisogno di qualche strumento. Il suo ragazzo le regalò Fitbit Flex per registrare l’attività e Fitbit Aria per rilevare il peso.

All’inizio, Haley si fissò un obiettivo di 10.000 passi al giorno, ma quando vide che il suo pannello era sempre verde visto che ci riusciva facilmente, sfidò sé stessa a completare un programma di corsa. "Iniziai un programma ‘dal divano alla 5 chilometri di corsa’, e andavo a correre tre volte alla settimana," prosegue. Tuttavia, il peso extra non si perde da un giorno all’altro.

"Ci è voluto un anno (e una proposta di matrimonio da Matt!) prima che iniziassi davvero a impegnarmi per perdere peso," afferma Haley. "E durante tutto il mio percorso, con gli alti e i bassi, il mio tracker e la bilancia Fitbit erano con me, ricordandomi costantemente che potevo farcela." Da allora, ha iniziato anche a fare un paio di allenamenti con i pesi alla settimana. "Il mio obiettivo era correre o allenarmi cinque volte alla settimana," prosegue.

La negatività continuava ad accompagnare Haley durante il suo percorso, ma riuscì a sostituirla con tanta positività. "Capita spesso di sentirsi scoraggiati," afferma, "ma ho imparato a ignorare questi pensieri, e non mi sono mai arresa." Se Haley non rispettava la sua routine o prendeva una decisione poco salutare, cercava di non farselo pesare troppo. "Dicevo a me stessa, ‘Anche se sbagli, non devi mollare,’ e cercavo di essere più coerente con le mie abitudini da lì in poi," prosegue. Il pensiero positivo è stato fondamentale.

E col tempo, Haley completava un obiettivo dopo l’altro. "Ho raggiunto il mio obiettivo di peso appena prima di sposarmi, ho corso una 5 chilometri e poi una 10 chilometri, e ho anche iniziato a praticare la corsa ad ostacoli con Matt," afferma. Inoltre, ha cambiato tracker due volte: prima, Haley ha acquistato un Fitbit Charge HR e, più recentemente, un Fitbit Blaze, in modo da poter tracciare il suo battito cardiaco, i percorsi di corsa e molto altro.

MANGIA COME PREFERISCI

"Non volevo privarmi completamente del cibo, era una punizione," afferma Hayley. "Ma devi riuscire a controllarti, così io e Matt ci siamo impegnati a non mangiare niente dopo le 20, e andavamo a cena fuori una volta alla settimana," prosegue.

SFIDA GLI ALTRI

"Ho fatto scoprire Fitbit alla famiglia e agli amici, e alcune compagne di università usavano già tracker, quindi avviavo sfide giornaliere, settimanali e del weekend," afferma Haley. "Per me, una sfida non significa essere competitivi, ma divertirsi e restare motivati!"

CONTINUA A REGISTRARE

"Mi sono impegnata a registrare tutte le mie abitudini, e motivo gli altri a fare lo stesso," afferma Haley. "All’inizio potresti non vedere alcun risultato. Ma osserva quello che fai, poi decidi cosa cambiare: potrai migliorare la tua salute e sentirti meglio."

Hayley consiglia…

MANGIA COME PREFERISCI

"Non volevo privarmi completamente del cibo, era una punizione," afferma Hayley. "Ma devi riuscire a controllarti, così io e Matt ci siamo impegnati a non mangiare niente dopo le 20, e andavamo a cena fuori una volta alla settimana," prosegue.

SFIDA GLI ALTRI

"Ho fatto scoprire Fitbit alla famiglia e agli amici, e alcune compagne di università usavano già tracker, quindi avviavo sfide giornaliere, settimanali e del weekend," afferma Haley. "Per me, una sfida non significa essere competitivi, ma divertirsi e restare motivati!"

CONTINUA A REGISTRARE

"Mi sono impegnata a registrare tutte le mie abitudini, e motivo gli altri a fare lo stesso," afferma Haley. "All’inizio potresti non vedere alcun risultato. Ma osserva quello che fai, poi decidi cosa cambiare: potrai migliorare la tua salute e sentirti meglio."

Acquista i prodotti dalle storie