Questa donna ha perso 9 kg registrando gli alimenti

Questa donna pensava di avere "le ossa grosse", ma non era così!

Per tutta la mia vita, ho sempre portato questa taglia. Quando i pantaloni mi stavano larghi e continuavo a dimagrire, non potevo crederci. Ora porto una 38 e ho capito che quella di prima non ero io.

Becky P.

Waupaca, Wisconsin (USA)

  • Fitness

Becky consiglia…

Molte persone faticano a essere attive ogni giorno quanto raccomandato, ma questo non è mai stato un problema per Becky P., di Waupaca, Wisconsin (USA). "Negli ultimi 14 anni ho tenuto corsi di fitness e sono titolare di una scuola di Taekwondo," afferma. "Ho anche corso mezze maratone e gare ad ostacoli." Ma nonostante si allenasse regolarmente, si sentiva comunque in sovrappeso di circa 9 kg. "Ero alta 175 cm, pesavo 75 kg e portavo una 44 di taglia," prosegue. "Pensavo di avere semplicemente le ossa grosse, e accettavo che questa sarebbe dovuta essere la mia misura."

Nell’aprile del 2015, alla soglia dei 40 anni, Becky decise che era ora di cambiare radicalmente la sua vita. "In quel periodo, qualcuno in palestra mi chiese se volessi provare un tracker Fitbit, ma non lo presi neanche in considerazione," afferma. "Pensavo che servissero solo ad aumentare l’attività, e credevo che non avrei avuto il tempo per allenarmi di più ogni giorno." Ma quando venne a sapere che alcuni modelli offrono il monitoraggio del battito cardiaco, cambiò idea. "Volevo scoprire fin dove mi stessi davvero spingendo durante gli allenamenti, e in più amo le sfide, quindi ho pensato che sarebbe stato interessante avere qualche dato concreto sulle mie attività," prosegue. Per il suo compleanno, festeggiò regalandosi un Fitbit Charge HR.

Becky pensava che la parte più divertente fosse vedere quante calorie bruciava, ma rimase stupefatta quando iniziò a registrare gli alimenti nell’app Fitbit. "Ho sempre mangiato fino a sentirmi piena, pensavo che allenandomi sempre potevo mangiare tutto ciò che volevo," afferma. "Certi giorni mangiavo insalate, mentre altri qualche tazza di cereali a colazione, un cheeseburger a pranzo, la pasta a cena, e un paio di dessert." Ma quando iniziò a registrare gli alimenti, le cose cambiarono radicalmente. "Non potevo credere a quante calorie stavo mangiando", prosegue. "Ero scioccata, così decisi di cambiare tutto immediatamente. Aumentai il mio apporto proteico, diminuendo drasticamente i carboidrati e smettendo di mangiare del tutto torte e biscotti."

Questi cambiamenti aiutarono Becky a raggiungere un obiettivo che riteneva impossibile: perdere 9 kg. Sono sempre stata così per tutta la mia vita," afferma "Quando i pantaloni mi stavano larghi e continuavo a dimagrire, non potevo crederci. Ora porto una 38 e ho capito che quella di prima non ero io."

DAI UN TAGLIO AGLI ZUCCHERI

"Sapevo che avrei dovuto mangiare il dessert una volta ogni tanto, e non tutti i giorni, ma non riuscivo a farne a meno," afferma. "Così mi sono fissata l’obiettivo di non mangiare zuccheri o sostitutivi per 21 giorni. Sono riuscita a togliermi il vizio: ora il mio dessert è uno yogurt con vera frutta."

MASTICA QUALCOSA

"Mangiavo sempre il dolce dopo i pasti… non riuscivo a fare a meno di un dessert," afferma. "Ora mastico gomme senza zucchero: segnano la fine del pasto."

PRENDI LE MISURE

"Mi piace mettere il latte in polvere nel caffè, ma lo versavo senza prestarci troppa attenzione," afferma. "Ho iniziato a misurarlo in cucchiaini, così sapevo esattamente quanto ne stavo consumando. Ora non ho bisogno di misurare tutto, ma all’inizio devi farlo per capire la portata di una singola porzione."

Becky consiglia…

DAI UN TAGLIO AGLI ZUCCHERI

"Sapevo che avrei dovuto mangiare il dessert una volta ogni tanto, e non tutti i giorni, ma non riuscivo a farne a meno," afferma. "Così mi sono fissata l’obiettivo di non mangiare zuccheri o sostitutivi per 21 giorni. Sono riuscita a togliermi il vizio: ora il mio dessert è uno yogurt con vera frutta."

MASTICA QUALCOSA

"Mangiavo sempre il dolce dopo i pasti… non riuscivo a fare a meno di un dessert," afferma. "Ora mastico gomme senza zucchero: segnano la fine del pasto."

PRENDI LE MISURE

"Mi piace mettere il latte in polvere nel caffè, ma lo versavo senza prestarci troppa attenzione," afferma. "Ho iniziato a misurarlo in cucchiaini, così sapevo esattamente quanto ne stavo consumando. Ora non ho bisogno di misurare tutto, ma all’inizio devi farlo per capire la portata di una singola porzione."

Acquista i prodotti dalle storie